LA RICERCA IN UN DIPARTIMENTO UNIVERSITARIO: ELABORAZIONE E AMMINISTRAZIONE DI UN PROGETTO

Anno
2019
Struttura
DIPARTIMENTO DI STUDI GIURIDICI ED ECONOMICI
Descrizione
Il Progetto ha come obiettivo quello di riprodurre, sebbene in maniera condensata ed essenziale, l'attività di ricerca svolta nell'ambito di un Dipartimento universitario e segnatamente da un Dipartimento della 'Sapienza', in considerazione della peculiarità della mission di quest'ultima:
«L'Università Sapienza deve contribuire allo sviluppo della società della conoscenza attraverso la ricerca, la formazione di eccellenza e di qualità e la cooperazione internazionale».
Nel Dipartimento di Studi Giuridici ed Economici i valori che definiscono l'identità della Sapienza quali, a puro titolo esemplificativo, la libertà di pensiero, la responsabilità sociale, l'autonomia scientifica, la competitività nell'ambito del sistema universitario, l'inscindibilità della ricerca e dell'insegnamento, lo sviluppo delle competenze professionali, si integrano, caratterizzando l'attività di ricerca.
Il Dipartimento, inoltre, annoverando al proprio interno una pluralità di discipline Giuridiche (Diritto penale, Procedura penale, Criminologia, Diritto costituzionale e Pubblico, Canonico ed Ecclesiastico, Diritto internazionale e dell'Unione Europea) ed Economiche (Economia politica e Scienza delle finanze), ha la possibilità di mettere in campo una capacità di ricerca tanto all'interno delle singole discipline, quanto, soprattutto, in un contesto multidisciplinare ed interdisciplinare capace di assicurare un obiettivo in termini di conoscenza di non comune ampiezza.
È all'interno di questo contesto che si intende operare per illustrare la strategia del Dipartimento nell'attività di ricerca, la corretta gestione della quale ha come presupposto la sinergia di tutte le componenti costitutive della propria comunità, che abbraccia il personale docente, nelle sue articolate componenti, gli assegnisti, i dottorandi di ricerca e, quanto alla gestione tecnico-amministrativa delle procedure, la componente tecnico-amministrativa dipartimentale.
Nel rispetto di tali premesse, il Progetto si articola in una pluralità di attività. Il punto di partenza è la ricerca delle fonti di finanziamento nazionali ed internazionali (si pensi ad esempio alle call del progetto 'Horizon 2020'). Si passa, quindi, alla redazione di un progetto di ricerca in relazione alle call disponibili. Con riferimento agli obiettivi del progetto e alle risorse disponibili, si provvede all'organizzazione di un gruppo di ricerca. Si arriva, infine, alla fase di implementazione del progetto, che comprende, in particolare, la gestione, per quanto in termini essenziali, degli aspetti tecnico-amministrativi (acquisizione beni e relative procedure, eventuali missioni all'estero) fino alla rendicontazione in itinere e finale.
Si possono così distinguere due percorsi per le competenze e l'orientamento, in base ai rispettivi obiettivi di apprendimento:
1. Percorso Ricerca
2. Percorso Amministrazione:
Il titolo del progetto rappresenta dunque l'occasione per tradurre nella pratica ('in action'), le procedure ai punti 1. e 2., anche sotto descritte nelle 'Competenze attese'.
Per rendere lesperimento il più attraente possibile si richiameranno argomenti in materia di sostenibilità, sicurezza e solidarietà, che, per la loro attualità, potranno risultare interessanti e coinvolgenti ad una platea molto giovane, ai primi passi nellambito delle prospettive di realizzazione personale e professionale.
Struttura organizzativa
Tipologia posti
Normale
Facolta
Attivo
1
Sede
Citta universitaria
Mesi
  • Febbraio,
  • Marzo
Giorni
  • Lunedì,
  • Martedì,
  • Mercoledì,
  • Giovedì,
  • Venerdì
Orari
AM
Posti
50
Ore di attività previste per studente
30
Ambito
Amministrativa/Front office
Competenze trasversali
Attitudini al lavoro di gruppo
Capacità decisionali
Capacità di adattamento a diversi ambienti
Capacità di comunicazione
Capacità di diagnosi
Capacità di gestione del tempo
Capacità di gestire lo stress
Capacità di organizzare il proprio lavoro
Capacità di problem solving
Capacità di relazioni
Capacità nella visione di insieme
Capacità nelle flessibilità
Spirito di iniziativa
Tipo scuole
Nessuna preferenza
Classi ammesse
Quinta
Il progetto si articolerà in tre fasi, le quali avranno un ruolo sostanzialmente paritario all'interno dello stesso: didattica frontale, laboratori e simulazione delle attività. Infatti, quanto esposto in aula, sarà oggetto di puntuale verifica in laboratorio, all'interno del quale verrà costruita la struttura del progetto, simulando tutte quelle attività necessarie, dalla sua formulazione alla sua applicazione, abbracciando quindi tanto la fase di costruzione, quanto quella relativa al suo funzionamento; ciò al fine di verificare sia la correttezza delle metodologie adottate, sia il grado di apprendimento maturato dagli studenti durante tutti i processi.
1. 'Percorso Ricerca':
- inquadramento della domanda di ricerca nel contesto economico-sociale;
- analisi della letteratura esistente e descrizione dello 'stato dell'arte';
- redazione di un progetto: analisi di metodologie, obiettivi, risultati attesi, innovatività;
- definizione di un piano di project development.

2. 'Percorso Amministrazione':
- esplorazione delle fonti di finanziamento nazionali ed internazionali;
- analisi di un bando e studio dei suoi principali elementi (oggetto, budget, scadenza, ecc.);
- elaborazione di uno schema contabile di Progetto in U-gov, una volta ottenuto il finanziamento;
- identificazione delle spese che si possono imputare al progetto, tenendo conto dei relativi regolamenti e procedure;
- realizzazione di un'attività di rendicontazione amministrativo-contabile, sia in itinere che finale;
- predisporre un ordine di beni o servizi che possano essere utili ai fini della ricerca (hardware, servizi per convegni, pubblicazioni, ecc.)
- effettuare i pagamenti delle fatture emesse nel corso di un progetto;
- liquidazione delle spese di missione.